Marilù al telefono erotico

Giovane nerd assatanata

Marilù è il classico esempio di nerd che è arrivata tardi al sesso, ma quando lo ha scoperto non ha più potuto farne a meno. Prima di lavorare per il telefono erotico ha studiato molto e ha dedicato al sapere quasi tutta la sua vita fino ai 28 anni. Non ne ha molti di più adesso, ma in questi pochi ultimi anni ha recuperato alla grande quanto aveva perso prima.

Tette di Marilù

Solo a guardarla si capisce che è un’intellettuale, un pozzo di scienza, ma da un po’ ha cambiato idea sulle cose importanti della vita. Le è bastato che le venisse messo in mano un cazzo per la prima volta per capire quanto le piacesse. Ci ha raccontato al telefono della sua emozione, forte quasi da toglierle il fiato, quando questo ragazzo, suo collega all’università dove lavora come ricercatrice, che le piaceva da morire ma che non aveva il coraggio di avvicinare, le si è accostato e le ha detto, soffiandoglielo in un orecchio, che voleva scoparla. Così, brutalmente e direttamente.

Lei non sapeva cosa fare, anche perché si sentiva andare a fuoco. Soprattutto la sua figa si era bagnata come se fosse immersa in una bacinella piena d’acqua. Mai provato prima. Combattuta tra il lasciarsi andare a quelle nuove intense emozioni e la sua naturale timidezza ha esitato a rispondere per un periodo di tempo sufficientemente lungo perché lui lo interpretasse come un sì.

il culo rotondo e abbondante di Marilu

L’ha presa per mano e lei, senza opporre resistenza, travolta dalle nuove emozioni, lo ha seguito nello stanzino delle scope alla fine del corridoio. Una volta dentro lui l’ha fatta inginocchiare e si è tirato fuori il cazzo dai pantaloni dicendole di prenderlo in mano e di giocarci. Marilù ha chiaramente obbedito, in trance com’era. La sensazione di quella cosa dura ma nello stesso morbida nella sua mano, calda e vibrante passione, le ha aperto un universo sconosciuto. L’atavico istinto sessuale che lei non sapeva di avere l’ha guidata nel fare cose che lei non aveva mai pensato essere in grado di fare, soprattutto con tanta passione e bravura.

Da quel giorno non ha più smesso. Studia ancora, è una ricercatrice apprezzata, ma quello che le piace di più è pensare e fare sesso. Il telefono erotico per lei è stata una scoperta importante perché può, direttamente dal suo ufficio al lavoro, prendersi anche delle piccole pause di qualche minuto e rispondere a telefonate bollenti. Godersi il piacere di una sveltina che le permette poi di avere più concentrazione ritornata al dovere. E poi la sera da sfogo a tutta la sua libidine e sta delle ore al telefono erotico a farsi scopare da sconosciuti. Ha trovato la sua strada.


0 0 Voti
Dai un voto al profilo della ragazza:
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti